When the moon hits your eyes…

“When the moon hits your eyes like a big pizza pie, that’s amore.

When the world seems to shine like you’ve had too much wine, that’s amore…”

Ben ritrovati, miei lettori! Quanto tempo è passato!

Troppo, per quanto mi riguarda, ma, ahimè, sono una giurista all’ultimo anno di università e per me questi ultimi sessanta giorni hanno significato un’intensa sessione estiva. In più, sono in piena fase creativa come coreografa del mio paesino di campagna e ho dato pure il via a un progetto di cui vi parlerò più avanti. Ma non preoccupatevi, sono ancora e rimarrò per sempre la vostra “ragazza sul treno”.

IMG_4715

Passati due mesi, siamo ormai ad Agosto, il mese estivo per antonomasia. Il mese delle lunghe giornate e delle notti ancora più interminabili, delle passeggiate sulla spiaggia, delle colazioni in riva al mare con cornetto e cappuccino, della sabbia tra le dita, della salsedine sulla pelle, de “i cieli infuocati e i brevi amori infiniti“.

Quest’oggi il mio articolo verterà su quella che è la beauty routine più adatta da mantenere in questo periodo di sbalzi termici tra caldo torrido e freddi venti after rain. E questa volta senza nessuna distinzione tra maschietti e femminucce…anche se, certo, sarebbe meglio che i primi drizzassero non poco le orecchie!

Agosto=mare/montagna=sole, tanto sole=pelle più soggetta a eritemi, scottature, desquamazioni e impurità che (ri)emergono dopo la letargia invernale. Come impedire, perciò, che queste scocciature si presentino?

Innanzitutto, sia che abbiate la pelle diafana come la sottoscritta, oppure una pelle leggermente ambrata/olivastra come mia madre (da non credere, non sembro nemmeno sua figlia!), è bene, prima di approcciarsi a passare le prime ore sdraiati sotto il sole, passare uno scrub esfoliante su tutta la cute, tenendo ben separata la zona viso e decolleté, per cui se ne userà uno più delicato, dal resto del corpo, per eliminare le impurità e la pelle in eccesso e permettere alla pelle di “respirare” prima della nuova abbronzatura.

Successivamente, è tassativo munirsi di una crema solare adatta alla propria carnagione: potete chiedere consiglio al vostro farmacista di fiducia, oppure agli addetti alle vendite di erboristerie e profumerie.

IMG_4716

Per le nostre amiche col doppio cromosoma X, non ho particolari accorgimenti da consigliare per il make up, se non quello di optare per una terra solare o un fondotinta in polvere di una tonalità più scura rispetto alla propria carnagione, di modo da opacizzare soprattutto la zona a T e fissare l’eventuale correttore. Per i capelli, io consiglio di proteggerli con un apposito spray solare…oppure con un coloratissimo cappello a tesa larga, di paglia, come ci mostrano gli ultimissimi articoli delle fashion bloggers.

Bevete molta acqua, fate sport nelle prime ore del mattino o nelle ultime della sera, MAI nelle ore più calde, perché, fidatevi, più caldo non è sinonimo di più sudore e più chili persi, altrimenti rischiate un’insolazione!

Cercate di stare a contatto con l’aria condizionata il meno possibile, piuttosto sedetevi all’ombra di un albero, o in terrazza, e leggetevi un buon libro, uno di quelli che vi portano in epoche e luoghi remoti, come piacciono a me. E vestitevi colorati, non finirò mai di ripeterlo: i colori mettono e trasmettono allegria, serenità e sorrisi.

IMG_4717

Divertitevi, sorridete, ballate sotto la luna e le stelle senza pensieri, fino a che non vi girerà la testa e vi faranno male i piedi. Ridete come pazzi, quelli sono i miei preferiti!

Siate e sentitevi liberi, siate nostalgici, ma anche propositivi, riaprite quelle porte chiuse con troppa forza, perdonate, ricaricate le batterie per ripartire con la seconda già inserita, come la mia Opel Corsa Ecodiesel.

Andate al cinema, oppure noleggiate un dvd, o riguardate per la millesima volta quel film che tanto vi mette di buon umore: io, per mio conto, penso riesumerò “Come d’incanto”, “Ricatto d’amore” e “Un amore di testimone”…che inguaribile romantica che sono!

Ricordatevi che il 10 Agosto è la Notte di San Lorenzo, la Notte delle Stelle Cadenti: preparate la birra ghiacciata, i popcorn, le sedie pieghevoli, rivolgete lo sguardo in su a guardare il cielo e parlate, di tutto. Gli innamorati si abbraccino, si facciano le coccole e si bacino appassionatamente…lo dico anche a te, che mi hai fatto soffrire, ma hai reso la mia vita più bella che mai. E se non doveste vedere nessuna stella cadente, chissenefrega!

E, infine, passate uno splendido mese di Agosto, perché, a prescindere da tutto, ve lo meritate!

Per sempre vostra,

la ragazza sul treno

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *