Christmas time.

Ci siamo…CI SIAMO!

E’ finalmente ritornato quel giorno dell’anno in cui mettiamo da parte per un po’ i problemi, e le emozioni negative che li accompagnano, e diventiamo tutti più buoni:

BUONA VIGILIA DI NATALE, miei cari lettori e lettrici!

Meno di 24 ore e sarà Natale, il giorno dell’anno che preferisco dopo il mio compleanno…o quando mi comunicano di aver passato un esame…ad ogni modo, meno di 24 ore per ultimare i preparativi per il giorno più magico. Non trovate anche voi che ci sia più magia nell’aria quando si avvicina il Natale? Quella che le più romantiche di noi signorine chiamano “Aria di Natale”? Secondo me sì! Sarà che, forse, il mio spirito natalizio si accende prepotentemente, talmente tanto esasperato in questi giorni da mortificare anche l’elfo più motivato della fabbrica di Babbo Natale. Sarà che, assieme ad esso, si riaccendono tutte le lucine delle mie belle Padova e Trento, il mio gigantesco albero di Natale, pieno zeppo di addobbi luminescenti, e le canzoni di Michael Bublé e Mariah Carey, quindi il tutto veicola il mio modo brioso di vedere le cose, ma succedono davvero magie e cose belle durante il clima di bontà, felicità e aspettativa che inizia già a fine Novembre.

Aspettativa, di qualcosa che sentiamo debba succedere, o di qualcosa che noi vogliamo ottenere, raggiungere, far accadere.

Voi come trascorrerete questi giorni di festa? Io in famiglia, la mia piccola, grande famiglia: mi aspettano 48 ore di pasto continuo che inizieranno stasera, per finire la sera del 26! Rotolerò…tanto: sarò una pallina che rotola, sorridente e felice!

E poi? Ma che domande! Capodanno! Quest’anno festa anni ’30 in stile “Grande Gatsby”, e voi? Se non sapete proprio cosa indossare, non perdete assolutamente i mille consigli delle migliori fashion blogger, che hanno già abbondantemente provveduto a catalogare ogni genere di outfit a cui potersi ispirare per non passare inosservati nella notte più luccicante.

Ma ritornando al Natale, oltre a farvi i miei migliori auguri di Buone Feste e Buon Natale, questa volta, volevo semplicemente elencarvi alcuni rituali che possono aiutarvi a rendere ancora più magiche le prossime ore: le mie piccole tradizioni, che gelosamente custodisco di anno in anno e senza le quali, per me, non sarebbe Natale.

Ecco a voi “Le cose che piacciono a me, Christmas Collection”.

oxford-street-christmas-lights

Innanzitutto, i già sopra citati Michael Bublé (che sto ascoltando proprio adesso, mentre scrivo!) e Mariah Carey, i quali, assieme ad Andrea Boccelli, risuonano per tutta la sala da pranzo in loop: trovo che creino perfettamente l’atmosfera calda, accogliente e “confettosa” che si dovrebbe respirare a Natale.

4tfrttbtt0ih4ydonrxyjna69mk

alliwantforchristmasisyou-australiaitunesepfront

Al mio Natale, poi, non può mancare il mio film natalizio preferito: “Equivoci d’amore” (Christmas in Boston), evergreen, divertente, dolce e commovente…assolutamente consigliatissimo.

tumblr_mg4tpmmmbo1qmwykeo1_500

Un’altra cosa che adoro fare a Natale, è iniziare un nuovo libro, da zero, la sera della Vigilia, mentre aspetto che arrivi la mezzanotte per aprire i regali assieme a mamma, papà, fratelli, nonni, zii e cugina. Quest’anno, il prescelto è “Il giardino degli incontri segreti” di Lucinda Riley, scrittrice irlandese molto amata e recensita benissimo ovunque, ma che io ancora non ho avuto modo di scoprire. Vi farò sapere, appena l’avrò terminato, cosa ne penso e se sarà stato all’altezza delle aspettative.

il-giardino-degli-incontri-segreti

Infine, a Natale mi piace vestirmi bene e dar libero sfogo alla fantasia con accessori scintillanti, gonne in tulle e fiocchi tra i capelli che recupero dai nastri usati per i mille pacchetti da creare, che ogni anno vengono messi puntualmente davanti al mio naso da mia madre. Altra tradizione, giusto!

Ho finito…credo…non lo so: ne ho talmente tante che non me le ricordo mai tutte. D’altronde, chi mi conosce, sa bene che, fosse per me, sarebbe Natale tutto l’anno, ma non essendo la cosa fattibile, mi accontento di iniziare a condividere con il mondo il mio spirito natalizio da metà Settembre, con il tipico countdown dei 100 giorni.

Ed è con questo spirito che vi lascio tornare ai vostri preparativi, visto che i tempi sono ristretti e si freme per rendere quest’unica sera dell’anno perfetta e speciale, perché tutti ci teniamo. Tutti vogliamo godere al meglio di queste poche ore di pace, serenità e amore con le persone a noi più care. Dopotutto, il Natale è questo: è accantonare divergenze, rancori e negatività, per lasciare spazio alla gioia di occhi e sorrisi luminosi che si incontrano, si ritrovano e si abbracciano.

Da parte mia, che possiate vivere il Natale che da un anno attendete e sognate trepidanti.

Have yourself a merry, little Christmas,

la vostra  ragazza sul treno.

merrychristmas

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *